All posts by admin

Premio Reggio Calabria Day XV edizione

Foto Gruppo Premiati Reggio Day 2018 XVARTISTI ED AZIENDE REGGINE  PREMIATE DAL PRESTIGIOSO PREMIO  “ REGGIO  CALABRIA DAY 2018 ” 

Tredici  i premiati della città metropolitana insigniti del Premio Nazionale giunto alla 15^ edizione svoltasi alla Camera di Commercio 

Ideato dall’Associazione Pro-Loco città di Reggio Calabria e giunto alla sua XV edizione, il Premio Nazionale “Reggio Calabria Day” patrocinato dalla Camera di commercio, dal Comune di Reggio Calabria e dal Consiglio Regionale  è stato ospitato presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria. Ad aprire la manifestazione il saluto del  Presidente Dr. Antonino Tramontana che si è complimentato per la scelta delle eccellenze artistiche e professionali di questa edizione 2018. Il prestigioso riconoscimento ideato dalla proloco di Reggio Calabria dal suo Presidente Pino Tripodi e del suo staff durante. Per l’amministrazione Comunale erano presenti: l’Assessore alle attività produttive Saverio Anghelone ed il Consigliere   Nicola Paris delegato ai Grandi eventi che ha si sono alternati nella consegna dei premi. Tredici   reggini che si sono distinti ad alti livelli e che con il loro lavoro hanno contribuito a dare risalto all’immagine della città. Quest’anno l’attenzione è stata rivolta agli artisti e imprenditori locali, che portano avanti le tradizioni della nostra Reggio, promuovendo   il suo nome anche fuori i confini della Penisola.

Il Reggio Calabria Day è una giornata speciale, mirata a mettere in rilievo l’aspetto imprenditoriale del territorio, andando alla ricerca di piccole-medie realtà reggine che quotidianamente con professionalità, portano avanti l’economia della città contribuendo a far crescere l’imprenditoria reggina  valorizzandone ogni suo aspetto, queste le parole del Presidente  della Camera di Commercio Dr. Antonino Tramontana .

Un circolo virtuoso che incoraggia investimenti e muove le economie, sia quelle prettamente aziendali che quelle legate al mondo della cultura” afferma  Saverio Anghelone assessore alle attività produttive e sottolinea quanto sia importante il lavoro dell’Associazione Pro-Loco città di Reggio Calabria anche nell’individuazione delle eccellenze da premiare; Il consigliere Nicola Paris ha concluso affermando che quello della Proloco è un lavoro attivo frutto di un anno di impegno, che continua a mettere in evidenza l’opera di queste considerevoli personalità del territorio.

Conduttrice del Premio, la stimata e brillante Claudia Panzera , coadiuvata dalla valletta Asia De Benedettis che ha gestito con bravura e charme la cerimonia di premiazione. Il premio Nazionale Reggio Calabria Day 2018 è stato conferito a: Marinella Rodà  Cantante  Per il suo impegno volto alla ricerca delle origini culturali e sonore della nostra Terra, Pasqualina Tripodi  Orafa Per la sua attività artistica che attraverso le sue creazioni raccontano la sua Terra, Adolfo  Zagari  Fisarmonicista  per la sua attività di ricerca in ambito musicale, Mumari   Pittrice   artista che, per mezzo delle sue opere ci fa conoscere mondi, paesaggi e ritratti della nostra vita quotidiana, Carmelo Covani  Scrittore Autore di quattro libri di carattere storico-commemorativo, Anna  Manduci  Stilista Brillante stilista reggina, da oltre trent’anni per la sua capacità tecnica, l’estro creativo, Marilena Alescio  presentatrice – giornalista -conduttrice, per la passione, l’ impegno e la tenacia nel contribuire alla crescita  artistica  e culturale  della  sua  Calabria. Birrificio Reggino  Per la produzione della breys , la birra artigianale dallo stile classico e dal  gusto tradizionale.Gianni Cannizzaro Elettricità per l’impegno e la passione con cui, sulle orme del padre, porta avanti una eccellente realta’ del nostro territorio”.Febert Ascensori per l’estrema e cura con cui l’Azienda “Febert” progetta e realizza ascensori in location pubbliche e private . Azienda Agricola Oleificio Perrone per la produzione di olio extravergine e olii aromatizzati sempre in linea con la filosofia aziendale legata alla valorizzazione della nostra terra.

Medi Line  Per essere al servizio della sanità attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative che consentono la fabbricazione di prodotti esclusivi finalizzati a soddisfare le aspettative degli operatori sanitari e dei loro pazienti.

Spartivento Group S.r.l. Per aver saputo coniugare la passione e l’ esperienza da armatore ad una decisa visione imprenditoriale con l ‘ obiettivo di promuovere le bellezze del Mar Mediterraneo.

Pino tripodi Presidente della proloco città di Reggio Calabria ha espresso grande soddisfazione per le eccellenze di questa edizione rinnovando l’appuntamento al prossimo anno.

Premio internazionale Bronzi di Riace XV edizione

Premio Internazionale Bronzi di Riace

Premio Internazionale Bronzi di Riace

L’associazione Proloco Città di Reggio Calabria si presenta nella capitale con uno dei suoi più prestigiosi cavalli di battaglia: il Premio Internazionale “Bronzi di Riace”, giunto alla quindicesima edizione e nato con l’intento di favorire lo sviluppo turistico, economico e sociale della Regione Calabria e che mette a fuoco storie, esperienze, professionalità spesso che operano in silenzio ma che tanto incidono sullo sviluppo del nostro Paese.

Affiancato dal suo staff, coordinato dalla D.ssa Gabriella Vigoroso continua l’inesauribile attività del Presidente della “Proloco Città di Reggio Calabria”, Giuseppe Tripodi, che chiude il suo anno di attività riconfermandosi, ancora una volta, come una solida e concreta realtà per la promozione turistica e culturale del nostro territorio.

Si è svolta infatti nei giorni scorsi, nella prestigiosa cornice dell’Antico Circolo Romano “Tiro a Volo”, situato nel quartiere Parioli della città capitolina, la quindicesima edizione del Premio che, come ogni anno, riconosce il talento ed il lavoro di personaggi dotati di spiccate competenze manageriali, imprenditoriali, artistiche, scientifiche, culturali, di ricerca e sviluppo, che danno prestigio alla nostra amata, seppur spesso bistrattata Terra distinguendosi, come fieri guerrieri, in Italia ed al’estero, per competenza e professionalità.

Anche in questa quindicesima edizione, che ha chiuso con l’ennesimo successo il 2016, non è mancata un’illustre rosa di premiati composta da personaggi dai nomi altisonanti.
Alla presenza di una nutrita rappresentanza dei soci dell’antico circolo romano, con a capo il Presidente, che ha fortemente voluto la realizzazione della manifestazione, sono stati consegnati i prestigiosi riconoscimenti alle persone di seguito indicate:

  • Avv. Michele Anastasio Pugliese – Presidente Antico Circolo Romano “Tiro a Volo “;
  • D.ssa Paola Donati – restauratrice dell’Istituto Superiore della Conservazione e Restauro;
  • Dott. Emmanuel Miraglia – Presidente gruppo GIOMI S.p.A;
  • Dott. Vincenzo Costa – Presidente Nazionale Auser “Associazione per l’invecchiamento attivo” ;
  • Dott. Bindo Missiroli – Responsabile Laboratorio Emodinamica Sant’Anna Hospital (CZ);
  • Prof. Francesco Spinelli – Chirurgo Cardiovascolare Direttore Cattedra ed U.O.C. di Chirurgia Vascolare Università Campus Biomedico di Roma;
  • Dott.Vincenzo Iacopino – Presidente Nazionale ordine dei giornalisti;
  • Orafo Gerardo Sacco – Gioielliere;
  • S.E. Monsignor Agostino Marchetto – Arcivescovo;
  • Prof. Massimo Arcangeli Linguista – sociologo della comunicazione, critico letterario e scrittore
  • Ten. Col. Massimo Rossi – Capo Ufficio Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Grosseto, da 25 anni impegnato nel recupero e nella tutela del nostro patrimonio artistico.

Tale riconoscimento valorizza e stimola l’impegno di tutti i nostri volontari che quotidianamente si adoperano in attività a sostegno dei bisogni della popolazione anziana – ha sottolineato Enzo Costa nel ritirare il premio- viviamo un cambiamento demografico importante che deve vedere tutta la società partecipe nella realizzazione di pratiche e politiche in favore del benessere degli anziani. In questo contesto la vostra decisione vi fa onore e aiuta a realizzare quel cambiamento culturale che le nostre comunità sono chiamate a compiere”.

Il Ten. Col. Massimo Rossi ha dichiarato: “la mia carriera è segnata da tanti recuperi importanti, portanti avanti con pochi uomini e poche risorse ma con la consapevolezza di agire nell’interesse del nostro bellissimo Paese. Non potrò mai dimenticare il ritrovamento della statua colosso di Caligola ai Castelli Romani, era stata segata a pezzi pronta per essere spedita in Svizzera, oppure il recupero in Calabria del bellissimo Kouros oggi al Museo di Reggio della Magna Grecia”.

Ad intrattenere la platea è stata l’eccellente presentazione di Fabio di Nicola, autore di programmi televisivi che, affascinando i presenti con i racconti, le motivazioni ed i presupposti con cui il premio è nato e si è sviluppato nei più nobili intenti, ha presentato i premiati enunciando la motivazione per cui è stato assegnato loro il riconoscimento lasciando alle autorità presenti l‘onore di premiali.

Soddisfazione per la buona riuscita dell’evento è stata espressa da tutti, felicità ed orgoglio da parte dei premiati per essere stati insigniti di un prestigioso riconoscimento in onore ai Bronzi di Riace, simbolo di calabresità nel Mondo, il tutto alla presenza di colui che ha portato alla luce i due guerrieri, il Dr. Stefano Mariottini.

Il Premio Internazionale Bronzi di Riace, per essere stato associato alle due splendide opere bronzee di manifattura unica al mondo, oltre che apportare prestigio personale agli assegnatari del premio, identificherà maggiormente l’operato quotidiano di donne e uomini che, come i fieri guerrieri, sono gli eroi dei nostri giorni; di quelle persone che con umiltà e dignità compiono il loro lavoro spendendosi al servizio della comunità.

Giuseppe Viceconte Presidente Onorario del Premio, già pensa al prossimo anno, i premi hanno un valore simbolico, questo in modo particolare può aiutare a raccontare un pezzo di Paese che funziona, serio e impegnato. Storie di persone che ci fanno sentire orgogliosi.

XIII Edizione del Premio Nazionale “Reggio Calabria Day“

Foto Premiati Reggio Calabria Day

Foto Premiati Reggio Calabria Day

Anche quest’anno l’appuntamento della Pro Loco Città di Reggio Calabria con il Premio Nazionale “Reggio Calabria Day“, giunto alla XIII edizione, ha raggiunto l’obiettivo per il quale è stato pensato dal poliedrico presidente Pino Tripodi, coadiuvato dal suo staff organizzativo composto da Gabriella Vigoroso e Claudia Panzera, mostrare al pubblico una realtà ben diversa da quella raccontata nelle cronache, di una città e di una provincia dinamica, culturalmente vivace e attenta al sociale.

La cerimonia ha avuto luogo presso la Pinacoteca Comunale del Comune di Reggio Calabria, in una cornice di pubblico attento e partecipe. Quest’anno sono state premiate le “eccellenze reggine”, spaziando nei riconoscimenti dagli imprenditori Marco e Davide Bellocco , alla donna manager Daniela De Blasio, allo scrittore Francesco Idotta, al drammaturgo Domenico Genovese, allo storico Diego Geria, all’azienda vinicola Criserà e per finire con un riconoscimento per l’impegno sociale e civile a don Valerio Chiovaro dell’Associazione Attendiamoci Onlus.<
Non è mancata la partecipazione delle autorità cittadine: erano presenti all’iniziativa, presentata da Maria Ieracitano, il Vice Sindaco Saverio Anghelone, l’assessore alle Attività Produttive,
Commercio, Sviluppo Economico –Turismo Promozione e Immagine della città, D.ssa Neto Mattia Fortunata, l’assessore all’ Ambiente – Sport- Salute e Benessere – Igiene Pubblica – Decoro
Urbano Dott Antonino Zimbalatti, il Delegato ai grandi eventi Nicola Paris, i consiglieri comunali:Emiliano Imbalzano, Giovanni Latella, Demetrio Marino, Antonino Mileto.
Particolarmente sentito l’intervento dell’assessore D.ssa Neto Mattia Fortunata che ha rimarcato la necessità di “occasioni” come quella costituita dal Reggio Calabria Day per mostrare il volto
migliore della nostra città attraverso il riconoscimento dei risultati conseguiti da imprenditori e dell’impegno profuso da artisti, letterati e da chi è impegnato nel sociale.

L’appuntamento è al prossimo anno, per la XIV edizione del premio che, siamo sicuri, riserverà nuove sorprese e una sempre maggiore attenzione da parte del pubblico e delle autorità.

 

Fonte: City Now

Pitta mpigliata

Pitta mpigliata
Stampa
Mettere la farina a fontanella, aggiungere un pizzico di sale, 125g di zucchero, 125cl di olio, l'uovo, 125cl di liquore, il vino, 1 bustina di lievito, 1 bustina di cannella, 1 bustina di chiodi di garofano e la spremuta di mandarino. Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Dividere l'impasto in cinque panetti, coprire con un panno e deporre vicino ad una fonte di calore. Stendere un panetto per volta con un matterello fino ad ottenere una sfoglia sottilissima. Versare sulla sfoglia un po' di olio, 1/5 del ripieno e stendere uniformemente. Arrotolare la sfoglia su due lati opposti ottenendo due cilindretti contigui e attaccati, fermare le estremità con degli stuzzicadenti RIPIENO: Mescolare in una terrina le noci, l'uva passa, 125gr di zucchero, 125cl di liquore, 1 bustina di chiodi di garofano. Infornare a 180 gradi per 90 minuti circa INGREDIENTI: 1Kg di farina 00, 0,5Kg di noci sgusciate, 0,5Kg di uva passa, 250g di zucchero, 125g di olio, 1 uovo, 250cl di liquori misti (mandarinetto, anice, sambuca, vermouth, grappa), 125cl di vino bianco, 1 bicchiere di spremuta di mandarino, 2 bustine di cannella (macinata), 1 bustina di lievito, 1 bustina di chiodi di garofano (macinati).
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Pitta mpigliata
Stampa
Mettere la farina a fontanella, aggiungere un pizzico di sale, 125g di zucchero, 125cl di olio, l'uovo, 125cl di liquore, il vino, 1 bustina di lievito, 1 bustina di cannella, 1 bustina di chiodi di garofano e la spremuta di mandarino. Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Dividere l'impasto in cinque panetti, coprire con un panno e deporre vicino ad una fonte di calore. Stendere un panetto per volta con un matterello fino ad ottenere una sfoglia sottilissima. Versare sulla sfoglia un po' di olio, 1/5 del ripieno e stendere uniformemente. Arrotolare la sfoglia su due lati opposti ottenendo due cilindretti contigui e attaccati, fermare le estremità con degli stuzzicadenti RIPIENO: Mescolare in una terrina le noci, l'uva passa, 125gr di zucchero, 125cl di liquore, 1 bustina di chiodi di garofano. Infornare a 180 gradi per 90 minuti circa INGREDIENTI: 1Kg di farina 00, 0,5Kg di noci sgusciate, 0,5Kg di uva passa, 250g di zucchero, 125g di olio, 1 uovo, 250cl di liquori misti (mandarinetto, anice, sambuca, vermouth, grappa), 125cl di vino bianco, 1 bicchiere di spremuta di mandarino, 2 bustine di cannella (macinata), 1 bustina di lievito, 1 bustina di chiodi di garofano (macinati).
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Powered byWP Ultimate Recipe

Zeppole al forno

Zeppole al forno
Stampa
Mettete in una casseruola a fuoco moderato l'acqua, il burro e una presa di sale. Lasciate che il burro si sciolga lentamente. Unite la farina e mescolate con cura per evitare che si formino grumi. Togliete dal fuoco non appena l'impasto si stacca dalla pentola. Lasciate raffreddare per qualche minuto. Incorporate le uova una alla volta fino a che si assorbono. Nel frattempo prendete una sac à poche che servirà per formare le zeppole e per inserirvi la crema all'interno. Utilizzate prima un beccuccio più grande per l'impasto, poi uno più piccolo per la crema. In una teglia antiaderente (o in una teglia precedentemente rivestita con carta da forno) formate delle ciambelle di grosso spessore e di piccola circonferenza. Accendete il forno a 180°C. Non appena raggiunta la temperatura infornate per circa 15 min. Togliete le zeppole dal forno non appena avranno raggiunto la doratura. Lasciate raffreddare per qualche istante e con la siringa farcite con la crema pasticcera. Guarnite con una noce di crema, lo zucchero a velo e una ciliegina sotto spirito
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Zeppole al forno
Stampa
Mettete in una casseruola a fuoco moderato l'acqua, il burro e una presa di sale. Lasciate che il burro si sciolga lentamente. Unite la farina e mescolate con cura per evitare che si formino grumi. Togliete dal fuoco non appena l'impasto si stacca dalla pentola. Lasciate raffreddare per qualche minuto. Incorporate le uova una alla volta fino a che si assorbono. Nel frattempo prendete una sac à poche che servirà per formare le zeppole e per inserirvi la crema all'interno. Utilizzate prima un beccuccio più grande per l'impasto, poi uno più piccolo per la crema. In una teglia antiaderente (o in una teglia precedentemente rivestita con carta da forno) formate delle ciambelle di grosso spessore e di piccola circonferenza. Accendete il forno a 180°C. Non appena raggiunta la temperatura infornate per circa 15 min. Togliete le zeppole dal forno non appena avranno raggiunto la doratura. Lasciate raffreddare per qualche istante e con la siringa farcite con la crema pasticcera. Guarnite con una noce di crema, lo zucchero a velo e una ciliegina sotto spirito
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Gli Ingredienti
Porzioni: persone
Powered byWP Ultimate Recipe

Sanguinaccio al cioccolato

Sanguinaccio al cioccolato
Stampa
Tritate grossolanamente le mandorle o le noci, poi tostatele nel forno. Mettete in una casseruola il sangue di maiale, il latte, lo zucchero, il cacao e la cannella. Scaldate il composto a fuoco basso continuando a mescolare e fatelo addensare. Distribuite la crema in coppette individuali e lasciatela raffreddare. Cospargete la superficie di mandorle e servite fresco.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Sanguinaccio al cioccolato
Stampa
Tritate grossolanamente le mandorle o le noci, poi tostatele nel forno. Mettete in una casseruola il sangue di maiale, il latte, lo zucchero, il cacao e la cannella. Scaldate il composto a fuoco basso continuando a mescolare e fatelo addensare. Distribuite la crema in coppette individuali e lasciatela raffreddare. Cospargete la superficie di mandorle e servite fresco.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Gli Ingredienti
Porzioni: persone
Powered byWP Ultimate Recipe

Pignolata di carnevale

Pignolata di carnevale
Stampa
Su un piano da lavoro, versate la farina a vulcano ed unitevi le uova e l’alcool. Impastare a lungo con le mani, quindi dividete la pasta in piccoli cilindri lunghi 1 cm che friggerete in abbondante olio caldo. Dopo la frittura, sistemate questi gnocchetti dorati a piramide in un vassoio e copriteli con miele, disciolto a bagnomaria e con i confetti colorati.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Pignolata di carnevale
Stampa
Su un piano da lavoro, versate la farina a vulcano ed unitevi le uova e l’alcool. Impastare a lungo con le mani, quindi dividete la pasta in piccoli cilindri lunghi 1 cm che friggerete in abbondante olio caldo. Dopo la frittura, sistemate questi gnocchetti dorati a piramide in un vassoio e copriteli con miele, disciolto a bagnomaria e con i confetti colorati.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Gli Ingredienti
Porzioni: persone
Powered byWP Ultimate Recipe

Petrali dolci natalizi

Petrali dolci natalizi
Stampa
Il ripieno: Tagliate i fichi a pezzettini e metteteli in un tegame insieme a 4 cucchiai di miele. Mettetelo sul fuoco molto basso e fate cuocere mescolando fino a quando i fichi non cominceranno a disfarsi. Versate un poco di vino cotto ed una manciata di mandorle. Fatele amalgamare bene poi versate un poco di cioccolata e una manciata di noci. Continuate sempre mescolando ad alternare: noci e mandorle diluite con il caffè, il vino cotto e la ciccolata fino ad esurimento degli ingredienti. Levate l'impasto e versatelo in una zuppiera. Irroratelo con l'anice e copritelo. Quest'impasto va preparato un giorno prima della preparazione dei dolci. La sfoglia Versate la farina sul tavolo o in un recipiente largo. Fate un buco nel centro e versate nell'ordine: lo zucchero, 3 uova intere e 3 tuorli mettendo da parte le chiare, aggiungete lo strutto ed il burro a temperatura ambiente, il liquore Strega, la panna da cucina, le bustine di vanillina e il lievito per ultimo. Mescolate gli ingredienti facendo sciogliere lo zucchero poi con delicatezza cominciate ad incorporare la farina partendo dai bordi laterali del centro. Lavorate l'impasto fino a formare una pasta ben compatta e avvolgetela in un panno umido. Infarinate il ripiano del tavolo, prendete un pezzo di pasta per volta e stendetelo in una sfoglia. Distribuite su una parte della sfoglia il ripieno che avevate prepararato poi con delicatezza partendo dalla parte esterna giratelo su se stesso. Con la rotellina da dolci separate il rotolo ottenuto dal resto della sfoglia e tagliatelo in pezzi diagonali. Continuate fino alla fine degli ingredienti. Preparate delle teglie da forno unte e infarinate. Sistematevi sopra i dolci ad una giusta distanza, in modo che cuocendo non si uniscano tra di loro. Infornate a 180 gradi e fate cuocere fino a quando i dolci non raggiungono un leggero colore dorato. Intanto preparate: La glassa Sbattete a neve le chiare che avevate messo da parte e via via aggiungete lo zucchero a velo fino a formare una crema consistente e filante. Dividetela in due parti ed in una aggiungete del cioccolato fuso. Prendete uno alla volta i pretali, immergeteli leggermente nella glassa, rigirateli e decorateli con una presa di confettini colorati. Metteteli su un piano ad asciugare prima di riporli. INGREDIENTI: Ingredienti per il ripieno 1/2 kg. di mandorle sgusciate 1 kg. di noci sgusciate 250 g. di fichi 1 tazza di cioccolato 1 tazza di caffè 1 tazza di mosto cotto 4 cucchiai abbondanti di miele cannella e chiodi di garofano macinati 1/2 bicchiere di liquore di anice Ingredienti per la sfoglia 1 kg. di farina 3 uova intere più 3 tuorli 50 g. di panna da montare 300 g. di zucchero 2 bustine di vaniglia 1 bicchierino di liquore Strega 250 g. di strutto 50 g. di burro o di margarina 2 bustine di lievito per la glassa 3 chiare di uova 300 gr di zucchero a velo Per ornare: 1 busta di confettini colorati
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Petrali dolci natalizi
Stampa
Il ripieno: Tagliate i fichi a pezzettini e metteteli in un tegame insieme a 4 cucchiai di miele. Mettetelo sul fuoco molto basso e fate cuocere mescolando fino a quando i fichi non cominceranno a disfarsi. Versate un poco di vino cotto ed una manciata di mandorle. Fatele amalgamare bene poi versate un poco di cioccolata e una manciata di noci. Continuate sempre mescolando ad alternare: noci e mandorle diluite con il caffè, il vino cotto e la ciccolata fino ad esurimento degli ingredienti. Levate l'impasto e versatelo in una zuppiera. Irroratelo con l'anice e copritelo. Quest'impasto va preparato un giorno prima della preparazione dei dolci. La sfoglia Versate la farina sul tavolo o in un recipiente largo. Fate un buco nel centro e versate nell'ordine: lo zucchero, 3 uova intere e 3 tuorli mettendo da parte le chiare, aggiungete lo strutto ed il burro a temperatura ambiente, il liquore Strega, la panna da cucina, le bustine di vanillina e il lievito per ultimo. Mescolate gli ingredienti facendo sciogliere lo zucchero poi con delicatezza cominciate ad incorporare la farina partendo dai bordi laterali del centro. Lavorate l'impasto fino a formare una pasta ben compatta e avvolgetela in un panno umido. Infarinate il ripiano del tavolo, prendete un pezzo di pasta per volta e stendetelo in una sfoglia. Distribuite su una parte della sfoglia il ripieno che avevate prepararato poi con delicatezza partendo dalla parte esterna giratelo su se stesso. Con la rotellina da dolci separate il rotolo ottenuto dal resto della sfoglia e tagliatelo in pezzi diagonali. Continuate fino alla fine degli ingredienti. Preparate delle teglie da forno unte e infarinate. Sistematevi sopra i dolci ad una giusta distanza, in modo che cuocendo non si uniscano tra di loro. Infornate a 180 gradi e fate cuocere fino a quando i dolci non raggiungono un leggero colore dorato. Intanto preparate: La glassa Sbattete a neve le chiare che avevate messo da parte e via via aggiungete lo zucchero a velo fino a formare una crema consistente e filante. Dividetela in due parti ed in una aggiungete del cioccolato fuso. Prendete uno alla volta i pretali, immergeteli leggermente nella glassa, rigirateli e decorateli con una presa di confettini colorati. Metteteli su un piano ad asciugare prima di riporli. INGREDIENTI: Ingredienti per il ripieno 1/2 kg. di mandorle sgusciate 1 kg. di noci sgusciate 250 g. di fichi 1 tazza di cioccolato 1 tazza di caffè 1 tazza di mosto cotto 4 cucchiai abbondanti di miele cannella e chiodi di garofano macinati 1/2 bicchiere di liquore di anice Ingredienti per la sfoglia 1 kg. di farina 3 uova intere più 3 tuorli 50 g. di panna da montare 300 g. di zucchero 2 bustine di vaniglia 1 bicchierino di liquore Strega 250 g. di strutto 50 g. di burro o di margarina 2 bustine di lievito per la glassa 3 chiare di uova 300 gr di zucchero a velo Per ornare: 1 busta di confettini colorati
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Powered byWP Ultimate Recipe

Nepitelle

Nepitelle
Stampa
Ammollate l`uvetta in acqua fredda. Tritate le mandorle non troppo fini. In un robot da cucina lavorate la farina con il burro, 50 g di zucchero, le uova intere e la scorza di limone grattugiata. Stendete la pasta con il mattarello piuttosto alta, poi ricavatene dei dischi di 10 cm di diametro. Scolate l`uvetta e mescolatela al cioccolato, lo zucchero, la cannella e le mandorle. Unite il mosto cotto e mescolate l`impasto. Disponete un po` di ripieno su ogni disco di pasta; ricavate dalla pasta avanzata delle strisce e disponetele a griglia sul ripieno, saldandole ai bordi rialzati. Cuocete in forno preriscaldato a 150° per circa mezz`ora. Lasciate raffreddare, poi servite.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Nepitelle
Stampa
Ammollate l`uvetta in acqua fredda. Tritate le mandorle non troppo fini. In un robot da cucina lavorate la farina con il burro, 50 g di zucchero, le uova intere e la scorza di limone grattugiata. Stendete la pasta con il mattarello piuttosto alta, poi ricavatene dei dischi di 10 cm di diametro. Scolate l`uvetta e mescolatela al cioccolato, lo zucchero, la cannella e le mandorle. Unite il mosto cotto e mescolate l`impasto. Disponete un po` di ripieno su ogni disco di pasta; ricavate dalla pasta avanzata delle strisce e disponetele a griglia sul ripieno, saldandole ai bordi rialzati. Cuocete in forno preriscaldato a 150° per circa mezz`ora. Lasciate raffreddare, poi servite.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Powered byWP Ultimate Recipe

Cucci’a

Cucci'a
Stampa
Pulite e lavate il grano; tenetelo a bagno in acqua fredda per 24 ore, quindi cuocetelo in abbondante acqua. Lasciatelo raffreddare nel liquido di cottura; scolatelo e rimettetelo sul fuoco aggiungendo il miele di fichi. Completate con la buccia d'arancia grattugiata e alcuni gherigli di noce a pezzetti. Un'altra versione vuole il grano condito con latte, buccia d'arancia secca, cannella, chiodi di garofano, uva passa, noci, cioccolato grattugiato.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Cucci'a
Stampa
Pulite e lavate il grano; tenetelo a bagno in acqua fredda per 24 ore, quindi cuocetelo in abbondante acqua. Lasciatelo raffreddare nel liquido di cottura; scolatelo e rimettetelo sul fuoco aggiungendo il miele di fichi. Completate con la buccia d'arancia grattugiata e alcuni gherigli di noce a pezzetti. Un'altra versione vuole il grano condito con latte, buccia d'arancia secca, cannella, chiodi di garofano, uva passa, noci, cioccolato grattugiato.
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Gli Ingredienti
Porzioni: persone
Powered byWP Ultimate Recipe